Categories
Business

Autocampionatore Pal3, estrazione in fase solida

Knauer offre una gamma di sistemi di iniezione del campione per la cromatografia analitica e preparativa, nonché per la biopurificazione. Un autocampionatore normalmente consiste in una macchina automatizzata o in un dispositivo robotico che può portare il campione a una stazione di campionamento o portare un dispositivo di campionamento al campione che rimane su un vassoio insieme ad altri campioni. Un autocampionatore è comunemente un dispositivo accoppiato a uno strumento analitico che fornisce periodicamente campioni per l’analisi. Un autocampionatore può anche essere inteso come un dispositivo che raccoglie periodicamente campioni da una grande fonte di campioni, come ad esempio l’atmosfera o un lago. Spazio di testa della siringa riscaldata, campionamento statico e dinamico per la concentrazione del campione.

La tecnologia della serie ii utilizza chip intelligenti nei materiali di consumo che forniscono informazioni dettagliate alla testa di campionamento pal3 e riferiscono al software agilent per report utili e tracciabilità completa. Il risciacquo delle superfici sia esterne che interne dell’ago di campionamento impedisce il riporto tra i campioni. Selezionare la fiala del campione e il rack per campioni in base al campione analizzato.autocampionatore spazio di testa I cookie strettamente necessari dovrebbero essere abilitati in ogni momento in modo che possiamo salvare le tue preferenze per le impostazioni dei cookie. Un rivoluzionario reattore da banco per la generazione di idrogeno in situ in combinazione con h-cube® pro o il reattore a flusso phoenix, combinato con un software e un gestore di liquidi automatizzato riconosciuto nel settore. Rack per campioni di diverse dimensioni, vassoi termoregolati e supporti per vassoi aggiuntivi disponibili su richiesta.

Nella modalità spazio di testa statico, un volume definito di gas viene estratto da una fiala in una siringa riscaldata. Il gas viene successivamente iniettato in una cella di iniezione, alla quale è collegato l’ingresso ptr-ms. È possibile utilizzare un flusso controllato di gas pulito attraverso la cella di iniezione e la velocità di iniezione programmabile per regolare la velocità di diluizione del gas campione. Questa funzionalità di diluizione integrata è particolarmente utile per le applicazioni in cui alte concentrazioni comprometterebbero la misurazione, come spesso accade per i campioni di alimenti e aromi. Aumenta la produttività del laboratorio con la gestione avanzata dei campioni, il campionamento automatizzato dei liquidi, lo spazio di testa statico, lo spazio di testa dinamico attraverso l’estrazione in provetta e il campionamento e l’iniezione di spme. Crea e testa facilmente i metodi di preparazione dei campioni con il software editor del flusso di lavoro di campionamento Thermo Scientific triplus rsh.

L’autocampionatore può essere dotato di più vassoi per caricare fino a 270 vial contemporaneamente. L’autocampionatore ptr-ms è costituito da un autocampionatore industriale altamente affidabile che è stato modificato per un’interazione ottimale con un ptr-ms. Abbiamo curato in modo particolare il trasferimento del campione, ottimizzato per tracce di voc. Sono disponibili diverse modalità per l’analisi statica o dinamica dello spazio di testa nelle fiale dei campioni. Il software consente di definire se il campione deve essere misurato in modalità liquida o secca. L’autocampionatore per spazio di testa tripplus 500 gc aiuta ad aumentare il tempo di consegna del campione e a ridurre il costo complessivo per analisi.

Ci sono 2 canali di flusso e inclusa è 1 cella a flusso continuo, 420 μl. Molti autocampionatori per liquidi sono costituiti da una giostra e dall’apparato di campionamento. Il carosello trattiene i campioni e ruota attorno al proprio centro in modo che i campioni cambino la loro posizione orizzontale. Ci possono essere diversi anelli concentrici che tengono i campioni in una giostra. L’apparato di campionamento può essere fissato orizzontalmente, spostandosi solo su e giù per consentire lo spostamento della giostra, oppure può anche spostarsi orizzontalmente, a seconda del design del sistema. L’apparato di campionamento nella maggior parte di tali autocampionatori è costituito da un ago collegato a una siringa di pompaggio remota tramite un tubo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *